Articoli corrispondenti al tag: valori

Ivan e i valori

di , 28 Agosto 2017 22:34

Non è “Il terribile“; per il momento è solo “orribile“, poi si vedrà. Ovvero, quando è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e fugare ogni dubbio.

Questo personaggio nella foto a lato è Ivan Scalfarotto,  notoriamente gay, attivista LBGT e   sottosegretario allo sviluppo economico; tanto per capire in che mani siamo. “Quello che mi spaventa non sono le loro idee, ma le facce che rappresentano quelle idee“. diceva Longanesi. Chissà cosa direbbe oggi, vedendo la faccia di Scalfarotto. Il suo primo atto, appena entrato in Parlamento, è stato quello si chiedere l’estensione dell’assistenza sanitaria  (prevista per i deputati) al suo compagno Federico, col quale ha dichiarato di convivere “more uxorio” (ognuno convive come meglio crede). L’anno scorso, subito dopo  l’approvazione della legge sulle unioni civili, aveva dichiarato:: “All’inizio mi vergognavo, il mio mito era Luxuria, ma ora posso sposarmi.”. Infatti, proprio di recente i due piccioncini hanno coronato con le nozze il il loro sogno d’amore. Che carini! Siamo governati da gente che ha Luxuria come modello umano, morale ed esistenziale. E voi sperate ancora in un mondo migliore? Io no.

Bene, sorvoliamo sulle caratteristiche umane del personaggio. Evitiamo facili ironie sui particolari gusti sessuali e diciamo che è un tipo oeccentrico, bizzarro  anticonformista. Così va bene? Dopo il recente attentato a Barcellona che ha causato 16 morti, poteva star zitto, come hanno fatto in molti, ed evitare dichiarazioni di circostanza. Invece no. Forse sentendosi investito di una responsabilità anche morale, ha voluto esternare il suo pensiero ed ha dichiarato: “Ogni attacco alle nostre città ci rafforza nei nostri valori di apertura e di democrazia, ce li fa amare di più“. Chiaro? E magari è anche convinto di aver detto qualcosa di serio e sensato. Il significato  e la conseguenza di quella frase è che, se è vero che rafforzano i nostri valori,  dovremmo augurarci più attentati, perché più morti provocano e più i nostri valori si rafforzano. A parte la totale idiozia del concetto, teniamo presente che, tra i “valori” da rafforzare, secondo l’etica scalfarottiana,  devono esserci in prima fila quelli rappresentati ed impersonati dal suo idolo, il modello Luxuria. Qualcuno ha detto.  “Essere stupidi è un diritto, ma qualcuno esagera.”. Agli automobilisti si fa il test del palloncino per accertare che non superino il tasso alcolico consentito; a certa gente bisognerebbe fare il test cerebrale per accertare che non superino il limite di idiozia tollerato dalla legge, dal buon senso e dalla pazienza umana.

Questa a lato, invece, è l’espressione sorpresa, stupita ed incredula di un simpatico bonobo che, dopo aver visto quella foto in alto, ancora non crede che quella sia la faccia di un sottosegretario della Repubblica italiana (invece, purtroppo, è vero). Profondamente turbato da quella visione  e, soprattutto, dalle sue dichiarazioni,  il nostro bonobo, in qualità di portavoce dei primati, ha subito convocato una conferenza stampa per contestare le teorie evoluzioniste sull’origine della specie e smentire qualunque ipotesi scientifica di somiglianza, parentela, comune discendenza o legame evolutivo con l’homo sapiens. Comprendiamo benissimo la sua presa di distanza; ha la nostra completa solidarietà.

vedi

- “Facce e facciacce

- “Priorità italiche

News di giornata

di , 2 Giugno 2017 11:37

Titoli dei quotidiani e commenti al volo.

- “Manila, dà fuoco ad un resort; 36 persone morte per asfissia.”.  Quel resort era un mortorio. Così, per creare un po’ di brio e allegria, ha cercato di riscaldare l’ambiente.

- “Gentiloni porta bene all’Italia. Il Pil non saliva così da 7 anni.”. Abbinare il nome di Gentiloni alla crescita (!?) del Pil è come ringraziare la sindaca Raggi per il Ponentino romano.

- “Il silenzio di Mattarella sulla legge elettorale.”.  Tra il silenzio di Mattarella e i discorsi di Mattarella, dal punto di vista semantico, c’è pochissima differenza. Tanto vale che stia zitto: lui si riposa e noi pure.

- “Renzi copia (male) le fake news grilline.”. Renzi non ha bisogno di copiare le Fake news. Renzi “è” una fake news vivente, una bufala in forma umana; fra poco farà anche la mozzarella.

- “Festa della Repubblica, Mattarella: I valori del 1946 devono essere la nostra guida.” . Gli unici valori del 1946 rimasti sono i valori bollati; sono solo più cari.

- “Alfano mostra i muscoli. Accettiamo la sfida…”. Bravo Alfano, ora fa il duro e mostra i muscoli. Sì, ma… i muscoli di chi?

- “Padoan chiede l’eurosconto. Così risparmio 9 miliardi.”. Ormai, per sopravvivere, dobbiamo appellarci al buon cuore di Bruxelles e sperare sugli sconti, le promozioni, le offerte speciali, i “prendi 3 paghi 2”, il formato gran risparmio, le confezioni famiglia o i saldi estivi di stagione. Dopo ci resta solo la mensa della Caritas.

- “Torino, neonato gettato dalla finestra: ferite compatibili con caduta dall’alto.”. Grazie all’autopsia hanno scoperto che “è caduto dall’alto“. Anche perché “cadere dal basso” sarebbe molto difficile.

- “Blue whale, salvato un giovane in attesa di farsi travolgere da un treno.”. Per fortuna in Italia i treni sono sempre in ritardo. Così gli aspiranti suicidi, mentre aspettano il treno stesi sui binari, hanno il tempo di ripensarci, rinunciare al suicidio e salvarsi; oppure muoiono con due ore di ritardo.

- “Trump esce dall’accordo di Parigi sul clima“. Ma il riscaldamento della Terra è reale: Ecco sotto la prova…

Pippa e porno

di , 9 Maggio 2011 17:20

Una notizia allarmante viene riportata oggi dall’ANSA. Che il mondo stia cambiando velocemente e che siano stravolti tutti i vecchi valori lo sapevamo. Ma non fino a questo punto. Ecco il titolo…

Pippa porno

Niente di nuovo, è risaputo che porno e pippe siano strettamente legati. Ma la sconvolgente novità è che si paghino 5 milioni di dollari per una pippa. Una volta, al massimo, pagavi per vedere il porno, ma poi le pippe erano gratis. Ora si pagano e anche salate. Che tempi, signora mia, non ci sono più le pippe di una volta…

Dio, abbiamo un problema…

di , 31 Luglio 2009 18:30

 

Prosegui la lettura 'Dio, abbiamo un problema…'»

Vita da single e i valori della vita…

di , 21 Agosto 2004 21:28


Non è facile la vita da single. Lo capisci certi giorni quando all’improvviso sei assalito da un senso di vuoto. Hai la netta sensazione che ti manchi qualcosa. E sai anche benissimo cos’è che ti manca. Vaghi per la casa con in testa un pensiero fisso: c’era e non c’è più. Ne senti la presenza, ti sembra di distinguerne ancora chiaramente la forma, di poter allungare la mano e farle una carezza. Ma sembra tutto svanito nel nulla. E sei assalito dai rimorsi. Rimorso per la scarsa attenzione dedicata in passato, come se fosse un oggetto inutile. Un oggetto da usare e poi riporre distrattamente in un angolo, da dimenticare. Come un oggetto di cui risordarsi solo quando ti fa comodo. Ed ora ti manca. Dio, se ti manca. E ricominci a rovistare negli angoli più remoti della tua mente e di quel tuo piccolo ed incasinato mondo da single, con un unico pensiero fisso e martellante: " Ma dove cazzo è finito l’apriscatole?". Già, perchè quando hai un vuoto allo stomaco e diventa urgente riempirlo, e l’unica cosa commestibile è un barattolo di piselli prodotto da un bastardo che si ostina a non passare all’apertura a strappo…beh, allora, se non hai un apriscatole sei un uomo morto. Ed è in quei momenti che ti rendi conto di quali siano i veri valori della vita. E nella vita di un single, vi assicuro che ai primi posti nella scala dei valori c’è…l’apriscatole.
Riferimenti: ( Torre di Babele )

Panorama Theme by Themocracy