Morale da schiavi

di , 23 Novembre 2017 20:34

La Chiesa ha molte colpe ed errori da farsi perdonare. La prima è che si fonda su una morale da schiavi, sull’esaltazione e la beatificazione della povertà, sulla falsa promessa che gli ultimi saranno i primi, sull’amore per il prossimo, sul perdono delle offese, sul porgere l’altra guancia ed amare il nemico come se stessi, anche se minaccia la tua vita. Con una morale simile un popolo può solo soccombere a chiunque lo attacchi e lo minacci. Ecco perché ci stiamo calando le braghe davanti a quattro sfigati africani che ci stanno invadendo grazie alle nostre stesse leggi ed alla nostra “morale da schiavi”. La nostra tragedia è che siamo in mano ai cattocomunisti che alla morale da schiavi cattolica abbinano la scellerata ideologia marxista ed il progetto comunista mai accantonato che sogna ancora il totale sconvolgimento della società occidentale, con o senza rivoluzione armata. E per realizzarla fomentano e sostengono qualunque situazione favorisca disordini e conflitti sociali. Un mix tragico e letale.

Non è diventando poveri che si aiutano i poveri. Non è amando il prossimo come se stessi e porgendo l’altra guancia che si ferma la violenza. Non è vestendosi di stracci e predicando agli uccelli che si porta la pace nel mondo. Non è con la bontà che si ferma la cattiveria umana. Non è con l’amore che si ferma l’odio. Scegliere volutamente di vivere in povertà non è da santi, è da idioti. Fare gli eremiti non serve a nessuno, è una scelta vigliacca e stupida. Francesco, se voleva fare davvero qualcosa di utile avrebbe dovuto usare con parsimonia le ricchezze della sua famiglia per portare aiuto vero e reale ai poveri della città, senza necessariamente dover rinunciare alla sua ricchezza.  Chi continua a predicare queste sciocchezze è fuori dalla realtà e fuori di testa; che sia Papa o sagrestano.

 

 

Vedi

- Chiesa e censura

- Servire gli altri (pensierino pasquale)

- Parliamo di frivolezze; così evitiamo i discorsi seri.

- Bastardi islamici e moralisti col timer.

- Servire i servi.

- Ama il prossimo tuo.

- Aspiranti cadaveri.

- Il Papa e la pace.

2 commenti a “Morale da schiavi”

  1. Giano scrive:

    Ciao Dina, riesco proprio adesso a connettermi dopo altri 3 giorni di black out completo: fino a 5 minuti fa la linea era completamente muta. Mi sa che devo denunciarli per interruzione di servizio. Sul Papa ho scritto parecchio e non vale la pena di ripetermi; è una sciagura. Le cure procedono, la radioterapia è da fare tutti i giorni, eccetto sabato e domenica, per 6 settimane, finisco ai primi di gennaio. Per fortuna la seduta dura poco, circa 10 minuti, rispettano gli orari di prenotazione e quindi in poco più di un’ora vado e torno accompagnato da mio nipote. Ma sì. speriamo bene. Grazie, buona giornata..

  2. Lentiacontatto scrive:

    Siamo governati da Comunisti traditori e assassini infami, hanno nella loro testa idee criminali contro il popolo e il proprio benessere. Aggiungo, la Chiesa non smette mai, attraverso la parola di Bergoglio, d’inculcarne la dottrina, predicando in tutti i modi possibili i falsi messaggi. Bergoglio purtroppo ogni santo giorno PARLA DI MOSTRI e a prescindere da qualsiasi altra considerazione la gente per lui sarebbe ingrata, malvagia, senza cuore. Fomentatori di odio contro i fratelli mussulmani. In pratica Bergoglio ama i clandestini Africani o Asiatici che siano, e non si cura dei Cristiani. Ormai le piazze, le strade d’interi quartieri sono invase da gente di ogni risma. Questi vitelloni africani, ben pasciuti a nostre spese, sembrano i padroni di tutto. Spacciano, molestano e talvolta uccidono le donne. Insomma siamo in piena emergenza. I nostri governanti cattocomunisti cosa fanno? Loro fanno finta di niente su questo business in favore delle coop. Italiani riprendiamoci l’Italia prima che sia troppo tardi. Tornando alla chiesa, i messaggi buonismi di questo Papa rivolti alla gente, debole psicologicamente, sono devastanti per queste persone. Chiesa e governanti sempre contro il popolo italiano. Siamo minacciati, ma stiamo molto attenti a non porgere l’altra guancia. Come stai? Io sto bene, diciamo che per ora riesco a cavarmela. Vero è che il tempo passa e non possiamo fermarlo accidenti. Un saluto e un bacio a te caro Giano.
    A presto.

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy