Scimmie e presidenti

di , 20 Aprile 2011 16:27

La notizia è apparsa nei giorni scorsi su tutti i quotidiani, ma è già scomparsa. Niente di straordinario, un fotomontaggio, diffuso in USA via internet, in cui appariva una famigliola di scimmie la più piccola delle quali aveva il volto del presidente Obama. Immediate le reazioni di scandalo, di indignazione e accuse di “razzismo”. Tanto che chi aveva diffuso l’immagine ha dovuto scusarsi pubblicamente. Ecco l’immagine…

scimmie ritratto famiglia

Bene, ora facciamo un passo indietro di qualche anno, quando il presidente USA era Bush. Qualcuno, sfruttando alcune buffe espressioni, aveva fatto un collage di immagini del presidente e di alcune scimmie che facevano le stesse smorfie ed espressioni di Bush. Anche Bush, quindi veniva paragonato ad una scimmia. Ecco l’immagine…

_2048745

Ma in questo caso nessuno protestò, nessuno si scandalizzò e nessuno gridò al “razzismo”. Era solo una delle tante vignette che sbeffeggiano il potente di turno, come ce ne sono a migliaia in rete; è solo satira. Eppure il messaggio delle due fotocomposizioni è lo stesso. Ma allora, come mai paragonare Bush alle scimmie è solo divertente satira, mentre paragonare Obama ad una scimmia è un gravissimo atto di razzismo?

La risposta cercatela qui:

- Idioti e manichini (31 ottobre 2008)

Fra Obama e Berlusconi (28 ottobre 2008)

Tutti matti per Obama (22 maggio 2008)

I sardi sono razzisti? (18 ottobre 2010)

 

4 commenti a “Scimmie e presidenti”

  1. elleletizia scrive:

    uhmmm… non la metterei sotto quest’ottica Giano.

    Facciamo un passo indietro. Quando c’era il testa a testa fra Hilary Clinton e Obama, manco a dirlo io facevo il tifo per Hilary. La preferivo (e la preferisco ancora adesso) non perchè è una donna.. ma perchè è cento volte più brava e competente (in tutte le politiche: da quella interna che guardacaso adocchiava al nostro Welfare a quella degli esteri)
    Non per nulla Obama l’ha chiamata a sè (oltre che per gli ovvi motivi della non ritorsione). E lei da ottima statista ha scelto il ruolo che le dava maggior prestigio rispetto a quello del vice.

    Quindi penso di essere abbastanza neutrale.
    Adesso metti a confronto Obama (ineccepibile con famiglia OK e assolutamente politically correct)
    con Bush (ex alcolista, con una lista di cattive scelte politiche e familiari…, guerrafondaio )
    secondo te chi prenderesti in giro con la speranza di non essere contraddetto?

    Comunque, non c’è dubbio, queste vignette entrambe sono un vero esempio di cattivo gusto.

    Ti auguro una serena Pasqua, Giano
    letizia

  2. violetta scrive:

    ma guarda un po’..avevo già pensato che Bush mi ricordava
    le scimmie (occhi piccolini e troppo ravvicinati) Obama no.
    In questo momento non mi viene l’animale giusto per lui :-)

  3. sdat scrive:

    evidentemente gli americani si stanno Italianizzando, due pesi e due misure,
    Obama sarà l’unico presidente, dell’era moderna, a non esser rieletto, per la fortuna di tutto il mondo, un lucidapoltrona simile non si vedeva da TANTISSIMI decenni

    TADS

  4. mercurio scrive:

    La mia opinione e’ che si tratta di ipocrisia mista al retaggio del razzismo che ogni americano si portera’ appresso per l’eternita’, e secondo te?

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy