Berlusconi fa la mano morta.

di , 12 Ottobre 2010 10:08

Lo ripeteva da anni che era la sinistra a creargli dei fastidi. Così si è deciso ad operarsi e con un piccolo intervento chirurgico ha risolto il problema. La notizia è stata subito diffusa ampiamente dalle agenzie di stampa, radio, televisioni, quotidiani nazionali, locali, dal giornalino della parrocchia, dalla gazzetta di Masullas e dal barbiere sotto casa, sempre informatissimo sugli affari privati del premier. Così la notizia, in men che non si dica (infatti non lo diciamo), ha fatto il giro del mondo senza scalo. Anzi, solo una piccola sosta a St. Lucia per aprire una società off-shore, può essere sempre utile nel caso si liberasse un appartamento a Montecarlo. Immediate le reazioni del mondo politico.

Il Presidente Napolitano, che non perde occasione per rilasciare dichiarazioni ed inviare messaggi (li tiene già pronti in fotocopia sul tavolo, basta aggiungere il nome del destinatario e via…), ha auspicato una pronta guarigione al premier, al fine di garantire la perfetta funzionalità ed efficienza degli arti e garantire un rapporto corretto, non conflittuale, ed il giusto equilibrio fra destra e sinistra, nel rispetto della Costituzione nata dalla resistenza e dall’antifascismo; viva l’Italia. Anche il Papa ha prontamente inviato un messaggio augurale, citando un passo evangelico particolarmente intonato alla circostanza: “La mano destra non sappia cosa fa la sinistra“.

L’augurio papale ha suscitato l’immediata protesta dei radicali. Pannella, sospendendo per un attimo lo sciopero della fame, accusa il Papa di indebita ingerenza negli affari di Stato. Il messaggio papale, sostiene Pannella, è un esplicito invito ad interrompere il dialogo fra destra e sinistra, a tutto vantaggio dei centristi più vicini al Vaticano. Casini, sentendosi chiamato in causa, replica affermando che la momentanea indisponibilità della mano sinistra del premier dimostra chiaramente quello che lui sostiene da tempo. Ovvero, che il bipolarismo destra-sinistra è fallito e che il paese ha bisogno di una terza mano…pardon, un terzo polo: il grande centro. 

Ma il finiano Bocchino, durante un veloce trasferimento fra i vari salotti televisivi per la decima intervista della giornata, ribadisce che l’Italia non ha bisogno di una terza mano, ma di una terza gamba che loro sono pronti a garantire, nel rispetto del programma e dell’impegno con gli elettori, per assicurare che il Governo arrivi a fine legislatura; soprattutto perché se si torna alle elezioni molti parlamentari non raggiungeranno il termine stabilito per garantirsi la pensione a vita. Tieh! 

Il segretario del PD, Bersani, attacca duramente il premier: “E’ un fatto gravissimo. Berlusconi con questa storia vuole distrarre l’opinione pubblica e scaricare le responsabilità sulla mano sinistra, per nascondere le difficoltà del suo Governo ed il fatto che è la destra  a creargli problemi seri.”. Ancora più duro Di Pietro il quale, mostrando una foto scattata di nascosto da un infermiere intrufolatosi nella sala operatoria durante l’intervento al premier, indica la mano insanguinata ed urla: “Abbiamo le prove. Berlusconi ha le mani insanguinate, Si faccia processare…”.

Anche la stampa si è scatenata sulla notizia. Il Manifesto, su una foto a tutta pagina della mano fasciata del premier, inquadrata in un triangolo che emana raggi di luce, titola “La mano sinistra di Dio“. Repubblica titola “Berlusconi: cosa nasconde nella mano?”, ed annuncia una lunga inchiesta con dieci nuove domande al premier. La più inquietante è questa: “Dov’era Berlusconi il giorno della scomparsa di Sarah Scazzi?”. L’Unità, con evidente allusione alla momentanea immobilità della mano sinistra del premier, titola “Berlusconi maniaco: fa la mano morta!”. Il Giornale, invece, saluta questo piccolo intervento come un miracolo e titola “La sinistra era malata: Berlusconi l’ha curata“.

Anche il Fatto quotidiano dedica ampio spazio alla vicenda. Marco Travaglio, in un lungo articolo dal titolo “Berlusconi è mafioso”, scava nel retroscena dell’intervento per svelare torbidi antefatti e pericolose relazioni tra Berlusconi e la malavita. Dopo un’inchiesta accuratissima e dettagliata, rivela che le bende usate per fasciare la mano di Berlusconi sono prodotte da una ditta in cui lavora, come magazziniere, tale Ciccio Corleonese, figlio di Totonno, emigrato al nord negli anni ’50 dalla Sicilia. Pare che questo Totonno sia cugino di un certo Santuzzo il quale una volta confidò alla suocera della zia di una guardia forestale, di aver mangiato, in una trattoria palermitana, la famosa pasta con le sarde in compagnia di un tale Turiddu che, in quella occasione, gli avrebbe rivelato di aver venduto, molti anni prima, due chili di fave secche al bandito Salvatore Giuliano. Il che fornisce le prove, secondo Travaglio, dello stretto legame del premier con la malavita siciliana e dimostra, senza ombra di dubbio, che Berlusconi è mafioso.

Ma la verità sui problemi alla mano sinistra di Berlusconi la svela una registrazione casuale fatta da un netturbino che scopava in strada (infatti poi lo hanno arrestato per atti osceni in luogo pubblico) davanti a palazzo Grazioli, mentre il premier salutava alcuni amici. Sembra che Berlusconi abbia confidato che i guai alla sua mano risalgono a molti anni fa. Esattamente da quando cominciò a dare una mano a Fini, prima per sostenerne la candidatura a sindaco di Roma, poi durante tutti questi anni, fino a farlo eleggere presidente della Camera. Gli ha sempre dato una mano. E Fini, adesso, quella mano gliel’ha restituita “manomessa“, è il caso di dirlo, e piuttosto malconcia. Quella mano era la mano sinistra…

4 commenti a “Berlusconi fa la mano morta.”

  1. Giano scrive:

    Grazie mluisa, buona giornata :)

  2. mluisa scrive:

    condivido…

  3. Giano scrive:

    Ciao Fiore, grazie per la condivisione. Un po’ di pubblicità non guasta :)

  4. Fiore scrive:

    Questo post è per me uno dei migliori :-) L’ho anche condiviso su face… immagino la faccia e il resto di coloro che lo leggeranno….. i quali sono quasi tutti di sinistra, infatti pare che la rete, con poche eccezioni sia solo a sinistra :-)

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy