UFO e misteri.

di , 22 Ottobre 2008 00:56

Gli UFO sono un mistero e lo saranno, forse, ancora per molto tempo. Però è uno di quegli argomenti sui quali ci si divide nettamente; o ci credi o non ci credi. Si può, tuttavia, avere anche una posizione meno netta, tra il possibilista e lo scettico. Come dire, non sono certo, ma non si sa mai. La letteratura sugli UFO è ormai ampia e variegata, dalle riviste specializzate ai libri per tutti i gusti. Eppure è uno di quegli argomenti che raramente viene trattato seriamente ed in maniera approfondita. Al massimo se ne accenna, si parla di qualche avvistamento, lasciando sempre nel dubbio il pubblico, oppure lo si liquida velocemente come una leggenda metropolitana o come Babbo Natale. Sulla stampa, a parte le riviste specifiche, o in televisione è un argomento quasi tabù. E così è sempre stato. Anche in passato raramente venivano riportate notizie riguardanti avvistamenti. Uno dei casi più famosi fu nel 1954 l’avvistamento di un UFO sul cielo di Firenze, in pieno giorno, tanto che un intero stadio di calcio si fermò, giocatori compresi, per osservare lo strano fenomeno nel cielo. Negli stessi giorni una signora, Rosa Lotti Dainelli, riferì di aver incontrato dei piccoli alieni in un bosco e di avergli, dietro loro insistenza, donato le calze. L’episodio venne così illustrato sulla classica copertina della Domenica del Corriere.

 

 

Un altro episodio famoso fu quello del metronotte genovese Zanfretta che affermò di avere incontrato degli alieni e di essere stato rapito diverse volte negli anni successivi. Gli avvistamenti di oggetti non identificati si contano a migliaia in Italia e nel mondo. Alcuni vengono spiegati con fenomeni naturali (il pianeta Venere particolarmente luminoso, stelle cadenti, satelliti artificiali, palloni sonda), altri come frutto di allucinazioni, singole o collettive, altri ancora come effetti atmosferici, tipo i fulmini globulari. Ma molti fenomeni non sono spiegabili con nessuna di queste giustificazioni ed in tal caso vengono archiviati come avvistamenti di "UFO", acronimo di "Unidentified Flying Object"; in italiano "OVNI", Oggetti volanti non identificati. 

Ogni tanto, però, c’è qualche notizia. Oggi, per esempio, diversi quotidiani parlano dell’apertura degli archivi segreti inglesi e di quelli che tutti ormai chiamano "X files". Anche perché fra questi documenti finora segreti uno riguarda l’incontro con un UFO di un aereo dell’Alitalia. Ma non è il primo caso. Già in passato ci sono state testimonianze di avvistamenti fatti da piloti civili, militari e perfino da astronauti. Un’altra testimonianza simile, tanto per restare in Italia, fu quella del comandante Marcelletti, pilota civile e prima ancora militare, il quale riferì di essersi trovato improvvisamente alcuni oggetti volanti sopra il proprio aereo, durante un volo notturno. Ma restano sempre testimonianze che vengono presto dimenticate. Altra notizia ripescata da questi archivi è quella riguardante un pilota militare americano, Milton Torres, il quale ricorda di aver ricevuto l’ordine di alzarsi in volo per inseguire ed abbattere un’astronave grande come un B 52. L’astronave, però, così come era apparsa, scomparve velocemente. Possibile che tutta questa gente, compresi molti esperti piloti militari, siano tutti dei visionari? Beh, non mi dilungo oltre. Leggete l’articolo completo qui: "Quando l’aereo Alitalia incrociò un UFO".

 

Ed ecco un video, sempre tratto dal Corriere, con l’intervista a Milton Torres.

- http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Dall%20Italia&vxClipId=2524_2c5d6d50-9f5d-11dd-b0d4-00144f02aabc&vxBitrate=300

 

Ecco, invece, un breve video in cui due ex calciatori, Rolando Lomi e Romolo Tucci, che erano in campo durante quella famosa partita fra la Fiorentina e la Pistoiese, raccontano l’episodio.

http://dailymotion.alice.it/video/x56406_ufo-su-firenze_news

 

Per oggi basta e avanza, il resto alla prossima puntata, forse…

 

4 commenti a “UFO e misteri.”

  1. Giano scrive:

    Ciao Lalla, direi che c’è più di uno che crede che noi siamo gli unici nell’universo. Anzi, è l’opinione più diffusa. Vedremo chi ha ragione. Intanto si comincia ad aprire gli archivi segreti, poi si vedrà.

    Ciao Fiore, gli argomenti pericolosi sono affascinanti. Come le favole per i bambini. Dici bene, meglio lasciare spazio a tutte le possibilità perché, come verifichiamo spesso, talvolta la realtà supera la fantasia. Spero che tu non sia stata toccata dal nubifragio. E’ più grave di quanto sembrasse. Da noi, per fortuna, tutto tranquillo. Pioggia sì, ma niente allagamenti. Buona serata…

    Cara Ivy, non credo che tu corra il pericolo di fare incontri simili. Però, come suol dirsi, mai dire mai…Dalle testimonianze di persone rapite dagli alieni, con tutte le riserve del caso sulla loro autenticità, pare che non sia un’esperienza molto piacevole. Sarà, non sarà, chi lo sa…

    Buona serata :)

  2. ivy scrive:

    beh se io avessi un incontro ravvicinato del terzo tipo penserei non “ma allora esistono gli ufo”, bensì un “aia sto diventando pazza, facciamo finta di niente e nascondiamo agli altri la mia demenza”… insomma… come se vedessi i puffi blu o gli gnomi con la pentola delle monete d’oro

  3. Fiore scrive:

    Ogni tanto entri in argomenti pericolosi….. :-)

    Sto sorridendo.

    Chi s’interroga sulle proprie radici, chi s’interroga ….

    e si fa le famose domande chi sono, da dove vengo, quale è lo scopo della mia vita, alla fine di argomenti scottanti e tabù ne incontra parecchi.

    Pur non essendo fissata con gli Ufo, non è una possibilità che escludo, troppa gente con le allucinazioni.

    A dire il vero mi spaventa di più l’allucinazione collettiva che l’esistenza di altre forme di vita … magari aliene al pianeta terra.

  4. Lalla scrive:

    c’è qualcuno che ancora crede che siamo i soli esseri nell’universo (anzi…negli universi!)???

    mah…

    è un po’ come quando credevamo che la Terra fosse al centro del sistema solare: siamo degli inguaribili egocentrici!!!

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy