Mondo cane.

di , 1 Luglio 2008 11:41

Lo stupro sembra diventato un passatempo, un diversivo, una specie di hobby. Uno si sveglia al mattino e pensa "Cosa faccio? Vado al tennis, al biliardo, a pesca…mah, quasi quasi vado al parco e mi faccio uno stupro.". Beh, forse non siamo proprio a questo punto, ma…poco ci manca. Basta leggere le news del giorno e una delle notizie più ricorrenti è proprio la violenza, lo stupro, spesso in gruppo e, sempre più di frequente, fra adolescenti. Ma nessuno sembra farci caso. Forse perché i media ne hanno fatto il pane quotidiano. Perfino la televisione, che dovrebbe essere più attenta a ciò che trasmette, è infarcita di programmi che mostrano tette e culi, e scene di amplessi in tutte le varianti, a qualunque ora del giorno e della notte.

Ricordo il caso, uno dei tantissimi, purtroppo, avvenuto ad Olbia qualche mese fa; alcuni ragazzini di 13/14 anni violentarono una loro coetanea e, interrogati dai carabinieri, risposero semplicemente che "lo avevano visto fare in televisione".

Lo stupro, quindi, sta diventando quasi una normalità, una consuetudine per l’uomo. Ora, si dice che il cane sia il miglior amico dell’uomo. E fra amici, si sa, si condivide tutto. Allora i cani potrebbero pensare che se lo fa l’uomo perché non dovrebbe farlo anche il suo amico cane? Già, ed ecco la notizia del giorno:

Stupro di cagnetta: denunciati cane e padrone.

"Un cane pastore tedesco, Fluck, è stato citato in giudizio per aver violentato una cagnetta, Kisha… Secondo l’atto di citazione, il pastore tedesco "senza nessun controllo da parte del suo padrone si avventava in maniera aggressiva contro la cagnetta, e approfittando del fatto che la cagnetta era legata si accoppiava violentemente con essa".

Beh, certo, forse Fluck è stato troppo focoso, però, a sua discolpa, possiamo dire che mentre l’uomo di solito ha dei gusti precisi (chi la preferisce bionda, chi bruna, alta, bassa, rotondetta o magra…), gli animali non vanno troppo per il sottile; quando è l’ora non stanno a guardare, chi c’è c’è e sotto a chi tocca. Ora, però, il povero Fluck dovrà comparire in tribunale, insieme al suo padroncino distratto (e forse condiscendente. boh…). Cosa dirà il nostro Fluck per giustificarsi ed implorare la benevolenza del giudice? Mah, forse dirà: "Bau baau bauu baù baaù bauà bu…", che, tradotto in linguaggio umano, più o meno significa "Signor giudice, l’ho visto fare in televisione."

 

2 commenti a “Mondo cane.”

  1. Giano scrive:

    Appunto, appunto. Ma vallo a dire a Fluck…

  2. esperimento scrive:

    Ma chi l’ha detto che gli amici devono copiare le cose peggiori e non le migliori? :P PP

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy