Bassolino, Iervolino e Ciccio ‘o guappo

di , 14 Gennaio 2008 13:43

La situazione dei rifiuti a Napoli è tragica. In 14 anni hanno fallito tutti; sindaci, governatori e commissari straordinari. Visto che non bastano più le misure normali, si è deciso, quindi, di adottare misure super. Così il Governo ha nominato un nuovo commissario straordinario,ma non è un commissario normale, come i precedenti. Questo è un “Super commissario“, agente speciale 003,14 con licenza di ramazza e dotato di “Super poteri” ; come Batman, Superman, l’Uomo ragno, Jucas Casella e il mago Otelma.

In un primo momento avevano pensato di incaricare il mago Casanova, quello che, grazie ai superpoteri, fa sparire tutto (auto, aerei, ponti), sperando che con uno dei suoi incredibili trucchi riuscisse a far sparire di colpo tutta la spazzatura della Campania. Ma il celebre mago era momentaneamente assente perché impegnato in una tournée a quel paese, dove ce lo mandano spesso. Si è subito rimediato, quindi, incaricando l’ex capo della polizia De Gennaro, uomo di polso e di provata esperienza e che, notoriamente, sa come trattare la monnezza di ogni genere. Il nuovo super commissario, convinto che solo un miracolo possa risolvere il problema, appena giunto a Napoli si è recato ad accendere una decina di ceri a San Gennaro al quale si è presentato spacciandosi, visto il nome,  per un lontano parente e confidando nella  intercessione del santo.

Intanto Bassolino, appreso dei super poteri del super commissario, un po’ invidioso, ha acquistato un costume completo da Superman e si esercita nei primi timidi tentativi di volo.  Ma non all’esterno, per il momento si limita a  qualche volteggio all’interno del suo ufficio dal quale non esce da una settimana  perché, visto che tutti ne chiedono le dimissioni, ha paura che se esce dalla stanza qualcuno gli freghi la poltrona da governatore. E quando la riprende?

Però si tiene in stretto contatto telefonico con la Rosina Russo Iervolino, anche lei barricata nel suo ufficio al Comune; entrambi alla disperata ricerca di un sito dove scaricare i rifiuti. Pare che abbiano già trovato la soluzione. Infatti, visto che avanza ancora qualche milione di euro da usare per consulenze, studi e progetti, hanno incaricato un  noto consulente (uno più, uno meno), affinché trovi in brevissimo tempo un sito adatto. Pare che questo consulente sia una vera autorità in materia di riciclaggio affari sporchi (perfetto, l’uomo giusto al posto giusto), ha il suo studio ed ufficio “Import-Export” nei vicoli dei quartieri spagnoli ed è noto a tutti come  “Ciccio ‘o guappo“.

Infatti, nel giro di 24 ore, Ciccio ha trovato la soluzione e l’ha comunicata a Bassolino. Bassolino l’ha subito comunicata alla Iervolino. La Iervolino si è complimentata con Ciccio e con l’amico Antonio e, tutti insieme, hanno festeggiato con tarallucci e vino. Ecco la soluzione. Dopo lunga ed attenta analisi della situazione ed un accurato sopralluogo del territorio, a bordo della sua Ape di servizio, ha concluso Ciccio, l’unico posto in Campania dove si possa aprire un sito e scaricare porcherie è…su Internet.  Detto, fatto, dopo un breve conciliabolo fra Antonio e Rosina (questo è decisionismo),  il sito è già aperto e funzionante: http://www.monnezza.cam/ (Non è un errore, Cam sta per Camorra). Visto com’era facile aprire un sito? Bastava rivolgersi alle persone giuste.

Nel corso di un breve collaudo sono riusciti già a scaricare molta spazzatura e porcherie varie; immagini e film pornografici, comunicati di Al Qaeda, inni e canti neonazisti, spam e catene di S. Antonio, i discorsi di Ahmadinejad con sottotitoli in bergamasco ed altre cosette edificanti. Sembra, però, che la Iervolino sia riuscita anche a scaricare gratis “‘O zappatore” di Mario Merola, formato MP3, ed un vecchio sketch dei Fatebenefratelli. Per il momento, tuttavia, è ancora difficile scaricare le 100.000 tonnellate di rifiuti perché, non avendo una linea a banda larga, il file “Rifiuti Campania” risulta troppo pesante da scaricare e la linea si blocca. Ma Ciccio ‘o guappo ha assicurato che, con un altro piccolo finanziamento (meglio se dell’UE), provvederà a risolvere il problema, visto che lui la banda ce l’ha già da tempo e, con qualche regaluccio, reclutare nuovi componenti e allargare la banda sarà un gioco da ragazzi.

Intanto, però, scoppia un nuovo scandalo. Pare che le cifre sull’entità dei rifiuti campani siano gonfiate. Anzi, secondo recenti accertamenti, sembra addirittura che la montagna di rifiuti non sia nemmeno spazzatura originale fatta a Napoli, ma sia spazzatura contraffatta di provenienza cinese. Lo affermano alcuni osservatori, insospettiti dal fatto che in alcuni sacchetti e contenitori per rifiuti, sparsi sul territorio, appaia la seguente scritta: “Lifiuti solidi ulbani” ed all’interno i vari rifiuti ( cozze, foglie di carciofo, bucce di banana, lische di pesce, torsoli di pere, gusci d’uova, etc…) risultino, stranamente, tutti firmati Gucci, Armani, Valentino, Versace, Dolce&Gabbana. In attesa che Ciccio ‘o guappo riesca ad allargare la banda, per il momento è tutto. Ulteriori approfondimenti al prossimo notiziario. Restate con noi. Pubblicità…

 

 

3 commenti a “Bassolino, Iervolino e Ciccio ‘o guappo”

  1. Giano scrive:

    Ciao Mary, ormai non ci resta altro che ridere…amaro. Sì, come avrai visto in TV, ci sono stati scontri e arresti. Ma quella è gente che è pronta a sfruttare qualunque occasione e motivo per esercitarsi nella guerriglia urbana. E così l’attenzione si sposta sulle proteste dei sardi o dei siciliani, invece che sulle gravissime responsabilità degli amministratori campani e dei vari commissari incapaci. Coraggio, saluti e ancora buon anno a te…

    Ciao Medioevo, in attesa di rinascimento, grazie…:)

    Caro A.Man, grazie. Ovviamente i complimenti del “sindaco” della città dei liberi valgono doppio. Se ti servisse qualcosa fammelo sapere. Basta che chiami Ciccio ‘o guappo e risolviamo tutti i problemi.

    Buona serata

  2. a.man. scrive:

    Se Giano non ci fosse, bisognerebbe inventarlo. :)

    Splendido post!

  3. nuovo medioevo scrive:

    Cosa devo dire… Geniale

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy