Rosso Quirinale…

di , 9 Maggio 2006 13:19

Ormai è quasi fatta. Ancora una volta gli italiani sanno dare prova della loro genialità crativa. E’ caduto il muro di Berlino, l’URSS si è dissolta come neve al sole, le nazioni dell’est europeo abbandonano il comunismo e noi, siccome siamo diversi e geniali, andiamo contro corrente e, unici in Europa, nominiamo Presidente della Repubblica un comunista. Siamo in pochi, ma in buona compagnia. Nel mondo, oltre l’Italia, ci sono solo la Cina, la Corea del nord e Cuba! Beh, una volta tanto, in Europa siamo i primi.

Venuti a conoscenza della notizia, all’inferno (e dove se no?) Marx e Stalin esultano. E ringraziano gli ex nemici democristiani. Togliatti invece si rivolta nella tomba perché si rende conto adesso di aver sbagliato tutto. Pensava di vincere facendo affidamento sui proletari delle regioni rosse, gli emiliani, toscani, umbri etc… Insomma, il sano proletariato operaio del Nord. E invece per portare i comunisti al Governo è bastato affidarsi prima ad un Romano e poi ad un Napolitano. E poi parlano male del sud!

Avatar
Riferimenti: ( Torre di Babele)

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy