Politici in TV…

di , 6 Febbraio 2006 19:48

E’ stato l’argomento principale che ha tenuto banco su tutti i media, ultimamente. Da parte dell’Unione è un coro unanime di proteste sulle eccessive comparse televisive di Berlusconi. Il mefistofelico Gad Lerner ha dedicato addirittura una intera puntata del suo "L’Infedele" a quello che ha definito "dilagare mediatico del Premier". Ha invitato in studio perfino un autorevole psicanalista per scoprire gli inconsci meccanismi psichici berlusconiani. Primo caso al mondo di un capo di Governo psicanalizzato pubblicamente in TV.

Poi succede che il Corriere pubblichi una tabella, che riporto sotto, dalla quale risulta che i personaggi politici più presenti in TV siano proprio quelli che strepitano sul "dilagare" berlusconiano. I "Top five" della classifica sono stranamente proprio 5 esponenti di spicco dell’Unione. Berlusconi e D’Alema, nello stesso periodo preso in considerazione (gli ultimi quattro anni e mezzo, hanno partecipato 10 volte. Sbaglio o c’è qualcosa di strano in questa denuncia dell’Unione sull’eccesso di presenze del Premier?

E come mai nessuno si chiede perché Bertinotti, quale leader di un partito che possiamo considerare minore rispetto agli altri della stessa coalizione, abbia totalizzato ben 42 presenze, ben più di Fassino, leader del maggior partito dell’Unione? Ah, saperlo…

Avatar 
Riferimenti: ( Torre di Babele)

4 commenti a “Politici in TV…”

  1. Giano scrive:

    Ciao Ekaterina, al volo…
    Scusa se non sempre rispondo ai commenti.
    Questioni di linea, di tempo e di…altro.
    Ormai la politica è un “gioco delle parti”.
    Per il Governo tutto va bene.
    Per l’opposizione tutto ciò che fa, dice o pensa di fare il Governo è sbagliato.
    Basta questo, come tu evidenzi bene, a dare la misura della serità dei nostri politici.
    Basta e avanza.
    Ma ciò che io trovo insopportabile è che la sinistra assuma atteggiamenti da vittima.
    Il fatto è, come ho detto anche nel commento precedente, che vorrebbero apparire solo loro e parlare solo loro, e tenere convegni e congressi solo loro.
    Chiunque non sia con loro è contro e, come tale, va messo a tacere, in tutti i modi.

    E li trovo insopportabili per un motivo preciso.
    Dopo decenni di esperienze, nel lavoro, nel sindacato, in altre attività sociali, conosco benissimo i miei polli, so come operano e con quali metodi.
    E se fossero onesti dovrebbero tacere, perché se ci sono persone che prevaricano e usano tutti i mezzi possibili, leciti e meno leciti, per mettere a tacere gli avversari sono loro.
    Del resto non dico niente di nuovo; sappiamo benissimo quali sono i metodi dei regimi ai quali si ispirano.
    E non basta certo indossare una camicia pulita ed una cravatta nuova per cambiare il cervello.
    Ok, basta, altrimenti scrivo un romanzo.
    Ciao Ekaterina, spero che ritrovi almeno un po’ di serenità…
    Un abbraccio rivalutato secondo i parametri ISTAT…:)))

  2. Giano scrive:

    Cara Sc, altro che senza parole…
    Ci sarebbe da scrivere un trattato sulle bufale sparse quotidianamente, intenzionalmente, da anni.
    Anche ieri un gruppo di esagitati ha cercato di entrare in un hotel dove si teneva un convegno della lega.
    In altre occasioni hanno impedito di parlare al vice console israeliano (a Perugia e Torino), hanno inscenato dimostrazioni intimidatorie in occasione di un covegno su Gentile a La Sapienza, a Roma, etc…
    Insomma, cercano in ogni modo di impedire di parlare a tutti quelli che non sono della loro parte politica.
    Questa si chiama violenza, intimidazione, e riprende esattamente i metodi “fascisti”.
    Ma il caro ed elegante Bertinotti li giustifica dicendo semplicemente che questa è “la nuova generazione politica”.
    E queste notizie vengono riportate, quando lo fanno, in poche righe in ventesima pagina.
    Se le contestazioni fossero nei confronti della sinistra si scatenerebbe un’ondata di protesta nelle piazze e nel Parlamento.
    Ma siccome sono “bravi ragazzi” di sinistra…tutto tace.
    E’ solo “la nuova generazione politica”.
    Mi auguro solo che quelli che oggi li sostengono, o fanno finta di non vedere, non abbiano a pentirsene amaramente.

  3. ekaterina scrive:

    è incredibile !
    guardo l’immagine che hai pubblicato e ….. mi sembrano tutti uguali! saranno nati dalla stessa madre ? boh !
    secondo me il numero delle apparizioni televisive dei politici nostrani è un fatto irrilevante, anche ai fini della par condicio : infatti, appena ne vedo uno cambio canale e chi s’è visto s’è visto !
    sono agnostica ? può darsi, però quando ti accorgi che questi politici del kaiser mentono sapendo di mentire perchè ascoltarli?
    è possibile che sull’argomento “economia” – tanto per fare un esempio banale – la destra e la sinistra siano attestate su posizioni diametralmente opposte ?
    cos’è, la matematica è diventata una opinione ?
    a me pare che – da un pò di tempo a questa parte -i dipendenti non se la passino tanto bene e che anche le aziende risentano della crisi generale.-
    ora, senza arrivare ai catastrofismi di fassino, è mai possibile l’ottimismo di berlusconi ?
    e che dire dello sparlare reciproco ?
    non esistono argomenti più seri da proporre all’elettorato? le critiche distruttive ci cambiano la vita, risolvono i nostri problemi ?
    vabbè, l’argomento mi deprime e mi fermo qui.-
    quando sarò in vena, ti racconterò come sono gestite le pensioni in italia, così ti metti le mani nei capelli una volta per tutte …
    un bacio economico (vedi? ho un attacco di tirchieria !)
    eka

  4. sc scrive:

    non so che dire!

    sono senza parole!

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy